Pilates Rieducativo

Il Pilates è adatto in presenza di patologie relative all’apparato osteoarticolare, tipo lombalgie posturali o ernia del disco, sciatalgie e atteggiamenti iperlordotici, per la parte bassa della schiena.

ll Pilates serve infatti a rafforzare i muscoli, le articolazioni e la colonna vertebrale, oltre e garantire un nuovo equilibrio psicofisico grazie a esercizi di respirazione coordinati.

Se praticato con regolarità , aiuta ad armonizzare il tono muscolare di tutto il corpo, fortificando i muscoli più deboli e rilassando quelli più contratti.

Per problemi nella parte superiore del corpo, gli effetti benefici si riscontrano sulla correzione posturale del dorso curvo e delle spalle chiuse e sulle cervicalgie muscolo-tensive. Inoltre, sono stati ottenuti risultati eccellenti sulla correzione del piede piatto e delle ginocchia valghe, da cavallerizzo.

Sono state anche sperimentate applicazioni per aiutare malati affetti da patologie del sistema neuro-muscolare come il morbo di Parkinson e la sclerosi multipla, ma solo nella loro fase iniziale.

E’ adatto in caso di protesi (anca e ginocchio), per migliorare il tono muscolare intorno all’articolazione, prima e dopo l’operazione, con esercizi mirati.

Il metodo Pilates risulta inoltre una pratica mirata per il mal di schiena.
Contribuisce infatti a conferire la postura corretta e a correggerne l’eventuale squilibrio unilaterale spesso causato da alcuni sport.

Il metodo Pilates, insegnandoci a respirare, mette in funzione tutti i muscoli posturali, migliorando l’equilibrio pelvico e abituandoci ad un corretto uso delle articolazioni.

Questa tecnica si prefigge di rinforzare i muscoli di sostegno della schiena, correggendo contemporaneamente la postura, di migliorare la flessibilità per il benessere della colonna vertebrale, riducendo le tensioni e rendendo più mobile il corpo nella sua unità.

E’ inoltre un buon modo per prevenire gli infortuni.

Va precisato che gli istruttori, in quanto insegnanti e non terapisti, si occupano di movimento e non di cura della patologia. In questo caso, lo studio offre la presenza di un osteopata e massofisioterapista, in grado di seguire al meglio ogni problematica, e supportare l’istruttore per il protocollo più adatto al caso.